Branzino all’acqua pazza

Branzino all'acqua pazza
di Sergio Maria Teutonico

Il branzino all'acqua pazza è una ricetta della tradizione italiana, nello specifico la cottura all'acqua pazza è tipica napoletana ed è molto semplice: consiste nel cuocere un pesce di dimensioni medie in acqua, olio, pomodorini, aglio e sale, e alla fine spolverizzare con abbondante prezzemolo o, come nel mio caso, origano. Il branzino così cotto non risulterà secco e avrà un ottimo sughetto di accompagnamento che vi darà non poche soddisfazioni. Chiaramente, in un piatto così, è d'obbligo il crostone di pane con l'aglio strofinato da pucciare nel sugo del branzino. La famosa "scarpetta" credo sia una delle cose più belle del mondo, godetevela quando ne avete la possibilità.

Ingredienti:
1 branzino da circa 900 g
200 g di pomodorini maturi
3 spicchi di aglio
prezzemolo
pane casereccio
olio extravergine d'oliva
sale

IMG_1812.jpg

 

Pulite e squamate il pesce ma se non siete capaci fatelo fare al vostro pescivendolo di fiducia (o venite a impararlo nella mia scuola!). Sistematelo in una casseruola larga con un generoso filo d'olio, due spicchi di aglio in camicia (se vi piace potete tritarlo), il prezzemolo (io lo cuocio, sì, dà più sapore) e i pomodorini tagliati in quattro.
Aggiungete l'acqua necessaria a coprire il pesce, chiudete il tegame e lasciate cuocere a fuoco dolce per 15 minuti.
Servite con il sugo di cottura, aggiungete il sale e accompagnato da crostini strofinati di aglio e conditi con un filo d'olio.

 

ISCRIVITI AI NOSTRI CORSI DI CUCINA 

 

 

1 Risposta

  1. Stefano
    caro Sergio ci verrei in ginocchio ad imparare a cucinare ad hoc ma purtroppo non ho i soldi necessari. Ti auguro tantissime soddisfazioni e buon lavoro. Ciao Stefano

Lascia un commento

X