I pizzoccheri con patate e verza

Pizzoccheri
di Sergio Maria Teutonico

Piatto simbolo della cucina valtellinese, conosciuti in tutto il nord Italia e apprezzatissimi soprattutto nei mesi invernali, i pizzoccheri sono una squisitezza regalataci, pare, dalle mogli dei contadini valtellinesi. Piatto povero, fatto di farina, patate, verza e burro (ci voleva il grasso in corpo per proteggersi dal freddo!) i pizzoccheri sono semplici da preparare, delicati ma saporiti; il vostro palato vi rigrazierà.

Ingredienti :
400 g farina di grano saraceno

100 g farina bianca

200 g burro

250 g formaggio Valtellina Casera dop (den.ne di origine protetta)

150 g formaggio in grana da grattugia

200 g verze

250 g patate

uno spicchio di aglio

pepe

Mescolare le due farine, impastarle con acqua e lavorare per circa 5 minuti.
Con il mattarello tirare la sfoglia fino ad uno spessore di 2-3 millimetri dalla quale si ricavano delle fasce di 7-8 centimetri. Sovrapporre le fasce e tagliarle nel senso della larghezza, ottenendo delle tagliatelle larghe circa 5 millimetri.
Cuocere le verdure in acqua salata, le verze a piccoli pezzi e le patate a tocchetti, unire i pizzoccheri dopo 5 minuti (le patate sono sempre presenti, mentre le verze possono essere sostituite, a secondo delle stagioni, con coste o fagiolini o, se preferite, con gli spianci).

Dopo una decina di minuti raccogliere i pizzocheri con la schiumarola e versarne una parte in una teglia ben calda, cospargere con formaggio di grana grattugiato e Valtellina Casera dop a scaglie, proseguire alternando pizzoccheri e formaggio.
Friggere il burro con l'aglio lasciandolo colorire per bene, prima di versarlo sui pizzoccheri.
Senza mescolare servire i pizzoccheri bollenti con una spruzzata di pepe.

 

Pizzoccheri di Teglio

3 Risposta

  1. Maurizio
    Buongiorno chef... In tutte le ricette dei pizzoccheri non viene mai specifcata la quantita' di acqua da usare..perche'?? Come deve essere la consistenza dell'impasto? Grazie per i tuoinconsigli.. A presto
    • SMT & Co.
      Ciao Maurizio, la quantità di acqua è variabile, di solito è intorno al 40% del peso della farina masi deve provare. Già calibrare una farina di frumento è difficile, figurati quella saracena :-D incomincia con poco e poi aggiungi piano piano... per ogni cosa mi trovi sul forum di CiboVino.com saluti. SMT
  2. Alex Cordero
    A casa mia, invece della verza, che non è gradita da tutti come gusto, si usa il cavolo nero. Ha un sentore più di spinaci, ma comunque la resa finale del piatto è altrettanto convincente!

Lascia un commento

X