Pizza napoletana fatta in casa

Riconosciuta come specialità tradizionale garantita dalla comunità europea, la pizza napoletana ha una norma tutta sua (norma UNI 10791:98) che ne definisce gli ingredienti e la lavorazione. Non si sgarra! Pare che la pizza, o meglio il suo impasto, nasca come base e/o componente per dolci e che solo nel diciannovesimo secolo, sempre grazie ai napoletani, essa divenne la meraviglia gastronomica che oggi conosciamo in tutto il mondo. Nonostante le varie norme e i dettagli da seguire, potete fare un'ottima pizza napoletana fatta in casa, io vi confido la mia ricetta che ricorda quella napoletana, che segreta non è. In ogni caso per una buona pizza napoletana con lievito madre, potrete sostituire il lievito di birra senza problemi seguendo indicativamente una dose di 250 g di lievito per un chilo di farina.

Preparatela e custoditela con lo stesso amore con cui mangerete la prelibata pizza alla napoletana che ne verrà fuori (ho semplificato al massimo le cose per renderla replicabile da tutti).

IMPASTO PIZZA LIEVITATO 

Ingredienti:


500g di farina

275 g di acqua

2 g di lievito

17g di sale

5g di zucchero

30g di olio extravergine

Polpa di pomodoro, mozzarella e sale per il condimento.

Sciogliete il lievito nell'acqua, versatelo al centro della fontana di farina e lavorate l'impasto fino a quando non risulta liscio, aggiungete il sale e lavorate ancora. Lasciate lievitare fino al raddoppio dopodichè dividetelo in porzioni da 200 g circa e lasciate nuovamente riposare a temperatura ambiente per ancora 3-4 ore.  Riprendete una pallina per volta e stendetela in una sfoglia rotonda, distribuite sulla superficie la polpa di pomodoro precedentemente salata e la mozzarella tagliata a dadini. Infornate alla massima temperatura del vostro forno fino a quando non sarà cotta.

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento

X