Cacio e pepe dello Chef - Scuola di Cucina di Sergio Maria Teutonico

Cacio e pepe dello Chef

Cacio e pepe dello Chef
di Sergio Maria Teutonico

La cacio e pepe affonda le sue radici nell’antica storia romana e non solo, si parla di questa preparazione anche tra gli uomini delle montagne abruzzesi e umbre. A quei tempi i lavoratori come i pastori stavano via da casa molti giorni e dovevano portarsi dietro delle provviste che durassero senza particolari cure nella conservazione. Un esempio? La pasta secca, il pecorino stagionato e il pepe. Che c’è voluto? Niente! Tre ingredienti per ottenere un capolavoro della cucina italiana!
Il segreto per una perfetta cacio e pepe? L’acqua di cottura della pasta. È un legante prezioso che vi farà ottenere quella cremina tanto desiderata.

Ingredienti:

320 g di spaghetti
250 g di pecorino
pepe nero in grani


Grattugiate finemente il pecorino e tritate grossolanamente con un coltello il pepe nero. Il miglior pecorino che potete usare è quello romano, ovviamente stagionato.

Lessate gli spaghetti in abbondante acqua salata (non troppo).

In una ciotola capiente mescolate il formaggio con il pepe e, ad un minuto dallo scadere del tempo di cottura degli spaghetti, scolateli avendo cura di mantenere da parte l’acqua di cottura.

Versate gli spaghetti sul condimento e mescolate energicamente, aggiungete pochissima acqua di cottura per ottenere una cremina densa che leghi la pasta. Fate con calma e aggiungete l’acqua poco alla volta, otterrete un piatto strepitoso!

ISCRIVITI AI NOSTRI CORSI DI CUCINA

Nessun commento ancora

Lascia un commento