Crostata di zucchine, miele e zenzero


Crostata di zucchine, miele e zenzero

Crostata di zucchine, miele e zenzero
di Sergio Maria Teutonico

Curiosa, vero? È stata una piacevole sorpresa per i miei corsisti che, settimane fa, hanno preparato questa particolare crostata di zucchine con miele e zenzero e l’hanno praticamete mangiata tutta! Non è una ricetta complessa ma richiede attenzione e tempi precisi, specialmente quelli di riposo della frolla e di raffreddamento nei vari passaggi.
Provatela, ne rimarrete soddisfatti!

Ingredienti:

Per la crostata
500 g farina ai sette cereali
250 g burro
200 g zucchero
1 mazzetto di menta
1 limone (scorza grattugiata)
1 uovo

Per il ripieno
500 g zucchine lesse
250 g panna
100 g maizena
100 g zucchero
2 uova
100 g miele
20 g zenzero grattugiato
1 g sale fine
vaniglia in polvere

Per decorare
la buccia di tre zucchine scure tagliata a fiammifero
200 g zucchero
50 g acqua

crostata di zucchine miele e zenzero

La crosta – tritare la menta quindi mescolare tutti gli ingredienti a formare un composto plastico e liscio (cioè la pasta frolla) che si lascerà riposare per un’ora in frigorifero prima di stenderlo con il mattarello allo spessore di mezzo cm.
Foderare con la frolla uno stampo largo da crostata, bucherellarlo e tenerlo in fresco.

Il ripieno – lessare o cuocere a vapore le zucchine, freddarle e frullarle con gli altri ingredienti del ripieno. Prima di frullare le zucchine sarà opportuno asciugarle con carta da cucina eliminando l’acqua in eccesso.

La decorazione – in una casseruola mescolare le bucce di zucchina con lo zucchero e l’acqua quindi portare a bollore per alcuni minuti e comunque fino a che lo zucchero non sarà trasparente. Lasciare raffreddare la mistura.

Concludere il dolce – versare il composto di zucchine nello stampo foderato con la pasta frolla. Infornare a 160°C per 50 minuti circa. Una volta cotta la crostata sfornarla e lasciarla freddare. Una volta che la crostata sarà fredda cospargerla con le bucce di zucchina cotte nello zucchero e lucidarla con lo sciroppo di cottura di queste ultime.

ISCRIVITI AI NOSTRI CORSI DI PASTICCERIA

Nessun Commento

Commenta