In Viaggio con Chef Kumalè a La Palestra del Cibo


La voglia di viaggiare parte anche dalla cucina di casa.

Vittorio Catellani, lo Chef Kumalè, ha raccontato l’arte del cous cous in una strepitosa lezione qui da noi in Palestra.

Lo spettacolo di chi sa raccontare il cibo attraverso la cultura dei popoli che lo preparano e la capacità di coinvolgere le persone attraverso aneddoti e descrizioni degne dei migliori viaggiatori della tradizione classica.

 

Tra profumi di spezie, peperoncini, granelli di cous cous e con il caldo sbuffare del vapore che cuoceva la semola, Chef Kumalè ha preso per mano i presenti e su un virtuale tappeto volante li ha condotti sull’Atlante Marocchino, nel Souk di Marrakech e nelle atmosfere esotiche di Tunisi facendo sognare i presenti e il sottoscritto.

 

La capacità del racconto non è un fatto scontato, richiede pazienza, allenamento e cultura; Vittorio Castellani ne da dimostrazione in ogni lezione anche qui a La Palestra del Cibo e noi ne siamo affascinati ogni volta, come se fosse la prima volta!

 

I prossimi appuntamenti che vedranno il nostro Chef Kumalè qui da noi saranno dedicati alla cucina Tailandese e a quella Libanese. Seguiteci per date e orari, sono occasioni da non perdere!

 

Bastilla au lait di fiori d’arancio

Ingredienti

10 fogli di ouarqa

100 gr di mandorle tostate

1 cucchiaino di cannella

burro fuso

zucchero a velo

Per la crema

3 cucchiai di maizena

1 litro di latte intero

100 gr di zucchero

una presa di sale

3 cucchiai di mandorle tritate o pasta di mandorle

2 cucchiai d’acqua di fiori d’arancio

 

Esecuzione

Spennellate i fogli di ouarqa con il burro fuso e fateli dorare separatamente in forno a 180°.

Preparate quindi la crema, sciogliendo la maizena con poco latte tiepido.

Riscaldate il latte rimanente con zucchero e sale, versate la maizena, l’acqua di fiori d’arancio e le mandorle tritate.

Mescolate bene con una frusta finché inizierà ad addensare.

In un piatto da portata sistemate due sfoglie di ouarqa e versatevi sopra la crema.

Proseguite alternando sue sfoglie alla volta in modo da distribuire a strati tutta la crema.

Completate con le mandorle tritate, una spolverata di zucchero a velo e cannella.

Per informazioni e iscrizioni: 011 0266397 – info@lapalestradelcibo.com

 

 

Nessun Commento

Commenta