Pesche sciroppate


Pesche sciroppate

Pesche sciroppate
di Sergio Maria Teutonico

Essendo iniziato il periodo delle pesche quale ricetta migliore da proporvi se non quella delle pesche sciroppate! Potete prepararne in quantità e, se le preparete bene, potrete conservarle a lungo. Le pesche sciroppate sono meravigliose da consumare d’estate, insieme a yogurt e gelato, ma anche d’inverno vengono spesso usate per guarnire torte e crostatine. Potete aromatizzarle come preferite, io ho usato le stecche di cannella ma se vi piacciono potete aggiungere i chiodi di garofano o dell’anice stellato.

Ingredienti
1 kg di pesche
3-4 limoni
cannella
100g di zucchero

pesche

Sbollentate leggermente le pesche e poi sbucciatele, proprio come se fossero dei pomodori. Tagliatele a metà o, se sono grosse, in quarti. Eliminate il nocciolo e immergetele in una bacinella d’acqua in cui avrete precedentemente spremuto un limone.
Dopo poco sgocciolatele e mettetele in una pentola con 1 litro di acqua, lo zucchero e il resto del succo di limone. Fate bollire il tutto per 5 minuti, mescolando di continuo. Passati i cinque minuti togliete le pesche e lasciate condensare lo sciroppo (dovrebbe diventare circa la metà di quello iniziale).
Disponete nei barattoli sterilizzati le pesche e lo sciroppo. Le pesche dovranno essere completamente coperte e non ci dovranno essere bolle d’aria (per eliminarli scuotete di tanto in tanto il vasetto, così che le bolle vengano a galla). Aggiungete un pizzico di cannella o una stecca intera per aromatizzare e chiudete i vasetti ermeticamente.

ISCRIVITI AI NOSTRI CORSI DI CUCINA! 

Nessun Commento

Commenta