Strascinati al finocchietto


Strascinati al finocchietto

Strascinati al finocchietto
di Sergio Maria Teutonico

Secondo me per preparare gli strascinati al finocchietto ci mettete davvero giusto il tempo che la pasta riposi.
Una ricetta di una semplicità incredibile che comunque vi regala un piatto strepitoso.
Il trucco per ottenere degli strascinati al finocchietto perfetti è la mantecatura della pasta, quindi mi raccomando! Scolatela al dente, lsaciate un po’ d’acqua e mescolate delicatamente la pasta con il suo sugo, i sapori cuoceranno insieme e il risultato sarà una pasta cremosa e speciale.

Ingredienti:

Per gli strascinati
500 g di farina di grano duro
300 g di acqua
sale

Per il condimento
50 g finocchietto selvatico o semi
concentrato di pomodoro
olio extravergine di oliva
sale
pepe

STRASCINATI AL FINOCCHIETTO (4)
Iniziamo preparando gli strascinati. Preparare una pasta lavorando la farina con l’acqua e un pizzico di sale.
Formare un impasto liscio e omogeneo che dovrà riposare una mezz’ora coperto da un telo in un luogo fresco e asciutto.
Ricavare dall’impasto dei cilindri di un centimetro di diametro. Da essi tagliare fette di impasto di un paio di millimetri.
Con due dita poste nel centro di ogni fetta di pasta esercitare una trazione tirando verso di se e premendo contemporaneamente.
In questa maniera si formeranno gli strascinati (tirati).
Lasciare asciugare la pasta sul piano di lavoro infarinato con semola rimacinata.

Bollire in abbondante acqua salata gli strascinati scolandoli poi in una casseruola con olio, semi di finocchio, concentrato di pomodoro e pochissimo sale.
Gli strascinati dovranno essere brodosi appena scolati. Cercate quindi di non asciugarli troppo quando li togliete dall’acqua bollente.
Lasciate che la pasta si insaporisca a fuoco moderato con il finocchio e che prenda colore grazie al concentrato.

Quando il tutto si sarà legato e sarà diventato cremoso, servire.

ISCRIVITI AI NOSTRI CORSI DI CUCINA

Nessun Commento

Commenta